La gestione fiscale

Dichiarativi

La procedura di gestione della Dichiarazione dei Redditi consente la compilazione dei modelli in maniera semplice e veloce, con uniformità tra le diverse dichiarazioni: 730, UNICO PF, UNICO SP, UNICO SC, UNICO ENC e il Consolidato Nazionale e Mondiale.

Il punto di ingresso delle informazioni avviene creando una “pratica” che può essere legata all’azienda contabile o caricata singolarmente. All’interno della dichiarazione è consentito accedere a tutte le funzioni necessarie per adempiere agli obblighi fiscali.
Il menu di gestione delle dichiarazioni, orientato alla sequenza dei flussi operativi, è di facile intuizione e permette di gestire le tabelle dei parametri di calcolo, di tassazione, di deducibilità, ecc.

Per facilitare e guidare il lavoro dell’Utente, ogni modello consente di individuare e selezionare i quadri da compilare, evidenziando in tempo reale i quadri eventualmente già compilati e chiusi. I quadri previsti per la singola dichiarazione sono contenuti all’interno di un’unica videata. È possibile importare i dati dalla contabilità al fine di compilare automaticamente i quadri d’impresa.

La gestione dei fabbricati e dei terreni prevede il calcolo contemporaneo della quota di reddito (IRPEF, IRES) e dell’imposta comunale sugli immobili (ICI). I dati relativi agli immobili possono essere importati anche da altre pratiche di dichiarazione redditi. È previsto inoltre il calcolo dei tributi INPS (IVS e Professionisti).
Le funzioni di “simulazione” consentono di calcolare la dichiarazione su valori presunti senza modificare i valori reali della pratica. La gestione degli oneri deducibili permette la registrazione progressiva, senza attendere la predisposizione delle dichiarazioni per il successivo periodo d’imposta.
La procedura prevede la stampa di diversi brogliacci di quadri e modelli, oltre alla stampa su laser e invio telematico delle dichiarazioni.

Parametri, redditometro e studi di settore

Dall’interno della gestione dei quadri d’impresa, si accede alla sezione dedicata al redditometro, dalla quale si possono importare i dati precedentemente elaborati. Il programma consente la gestione degli “Studi di Settore” per ogni dichiarativo.
Il prospetto è compilato automaticamente prelevando i dati dalla pratica redditi. Se il soggetto è gestito anche per la parte di contabilità, alcuni dati sono prelevati dal modello IVA 11.

I calcoli di congruità vengono effettuati tramite il programma “GERICO” fornito dal Ministero. L’eventuale maggior ricavo stimato e calcolato può essere importato nel quadro di impresa per l’adeguamento della dichiarazione.

ICI, terreni fabbricati

La gestione dei terreni e fabbricati è unica e comune tra il modello 730 ed i modelli UNICO. La funzione consente il calcolo dell’imposta, la creazione del modulo di dichiarazione da presentare al Comune e la stampa di tutti i bollettini di versamento (modulistica personalizzabile dall’Utente), sia in acconto che a saldo.
Con un’unica gestione dei terreni e fabbricati si effettuano automaticamente i calcoli del reddito ed i calcoli dell’ICI.
Il programma fornisce le tabelle precaricate delle tariffe e degli estimi catastali di tutti i Comuni d’Italia.

Stampe fiscali

Il programma permette di effettuare la stampa di tutti i libri contabili e fiscali: libro giornale, libro degli inventari, registro incassi e pagamenti, registri IVA, registro dei cespiti, ecc.

Ravvedimento operoso

Il modulo calcola il Ravvedimento e genera in automatico la delega F24, prelevando i dati anagrafici dalla pratica di dichiarazione UNICO a cui fa riferimento, utilizzando gli eventuali crediti per compensare il versamento e predisponendo l’invio telematico tramite tracciato CBI o ENTRATEL.
E’ possibile gestire sia il ravvedimento “breve”, che il ravvedimento “lungo”. In entrambi i casi, oltre all’integrazione del versamento, vengono automaticamente determinati la sanzione e gli interessi, con i relativi codici tributo.
Le eventuali integrazioni ai versamenti IVA periodica e ritenute, effettuati con il ravvedimento, potranno essere automaticamente considerate in fase di liquidazione annuale IVA e verrà generato il quadro ST per il modello 770. Le tabelle delle tipologie di ravvedimenti sono precaricate nel programma ed è possibile personalizzarle.

Integrazione con la contabilità

L’integrazione fra i dati contabili e le dichiarazioni è completamente parametrica e si avvale di una potente gestione di raccordo dei dati dinatura contabile, con i diversi dichiarativi, Studi di Settore ecc.
Qualora lo Studio utilizzi lo schema di Piano dei Conti fornito e consigliato daPassepartout, la tabella di raccordo è aggiornata annualmente con i riferimenti ai diversi modelli dichiarativi (bilancio UE, IRAP, UNICO ecc). Una volta definiti i raccordi ed elaborati i dati, questi vengono resi disponibili immediatamente nei quadri d’impresa come valori proposti e sempre modificabili.

Qualora la dichiarazione sia collegata alla Gestione Contabile, le deleghe F24 sono condivise, consentendo eventuali compensazioni fra i tributi a debito e quelli a credito.

Tramite una specifica funzione, vengono inoltre estrapolati i dati necessari alla compilazione del modello IVA 11. La compilazione delle tabelle IVA 11 consente di elaborare i dati che devono essere parametrizzati dall’Utente come i codici d’esenzione, gli acquisti di immobilizzazioni, ecc.

Un’apposita elaborazione permette il calcolo degli interessi passivi deducibili, in funzione del ROL, in base a quanto previsto dall’art. 96 del T.U.I.R. Gli eventuali interessi deducibili vengono riportati automaticamente nel relativo prospetto previsto nel modello Unico Società di Capitali.